Sede Nazionale: Via Altofonte Malpasso, 453/R 90126 Palermo
+39 800.688.400

Chi Siamo

L'A.N.I.O.- ONLUS (Associazione Nazionale per le Infezioni Osteo-articolari) nata il 27 Novembre 2000

L’ANIO Onlus

L’A.N.I.O.- ONLUS (Associazione Nazionale per le Infezioni Osteo-articolari) nata il 27 Novembre 2000 è presente in tutta Italia con numerosi coordinamenti regionali e provinciali.

Nasce come ente di volontariato, oggi riunite nell’acronimo di ONLUS, è iscritta nel Registro Generale delle organizzazioni di volontariato al n° 1171 e si occupa di tutelare tutti i malati affetti da infezioni ossee. ANIO volge tutto il suo impegno al fine di dare una spalla forte e consapevole per la fascia dei cittadini disagiati da un infezione ossee; l’impegno dei tanti volontari è supportato da un massion che ogni giorno opera nel riferire i disagi presso le sedi istituzionali e in sinergia con essi si programma il sostegno dovuto e tanto atteso.

In Italia si verificano ogni anno circa 28.000 casi di nuove infezioni.

L’A.N.I.O. – ONLUS persegue i seguenti obiettivi: fornire un supporto logistico e informativo a tutti coloro che sono affetti da infezioni dell’apparato scheletrico; promuovere la ricerca scientifica; stipulare convenzioni con le aziende sanitarie; realizzare iniziative per diffondere la conoscenza di questa patologia e promuovere il dibattito; promuovere il riconoscimento di tutte le tutele sanitarie e sociali per i malati di infezioni ossee.

Ad oggi l’Associazione sostiene tantissimi cittadini, grazie al solo apporto dei tanti volontari presenti nel territorio e al numero verde 800.688.400 che fa da collettore alle sedi regionali.

E’ stato attivato il Centro d’Ascolto Nazionale, con personale specializzato in grado di rispondere alle necessità del paziente e degli operatori del settore che chiedono di sfruttare la nostra rete per confrontarsi con i colleghi esperti dei centri altamente specializzati italiani ed esteri.

…Quello che noi facciamo è solo una goccia nell’oceano, ma se non lo facessimo l’oceano avrebbe una goccia in meno.

Madre Teresa di Calcutta